sabato 3 aprile 2010

Io sono Dio

Autore:
Giorgio Faletti
Genere:
Thriller
Editore:
Baldini Castoldi Dalai












TRAMA:
Un killer spietato semina il panico nella città di New York: una giovane detective e un fotoreporter dal passato discutibile tenteranno di scoprire chi è e di fermarlo prima che possa colpire di nuovo.
CONSIDERAZIONI:
Faletti perde colpi: e' un gran narratore, il libro è scorrevole e si legge tutto d'un fiato, sa anche dare dei profili originali ai propri personaggi ma questo romanzo non è certo un thriller che stupisce e resta impresso nella mente.
Personalmente mi ha molto deluso, non è diverso da un sacco di altri thriller, se dovessi paragonarlo ad un film direi che è uno di quei filmetti recitati da attori di serie b, di quelli che nemmeno escono al cinema.
Peccato. L'ho letto sull'onda dei tanti commenti positivi e anche perchè ho apprezzato molto i suoi primi due libri, ma questo non ci si avvicina neanche lontanamente.
Magari dovrebbe provare a cambiare genere....se è a corto di fantasia: perchè questa è l'impressione che ho avuto io, e siccome che sappia scrivere bene è un dato di fatto ormai assodato, non vedo perchè non provare a fare qualcosa di diverso.
CITAZIONE:
"Il mondo è ancora troppo giovane per fare in modo che storie come queste non si ripetano più."

1 commento:

  1. Si preferisco di gran lunga Niente di vero tranne gli occhi.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails